Divani dai colori vivaci?

Non c’è niente al mondo che emani più personalità ed energia di un divano tutto colorato. Vediamo come abbinare un divano dai colori vivaci… Nel momento in cui si rinnovano o si arredano soggiorno, salotto o living è importante capire come scegliere il colore del divano.
Di solito tendiamo a scegliere tonalità neutre per i grandi pezzi di arredo della nostra casa, ma qualcuno di noi ha tentato di fare un salto di stile scegliendo un divano dai colori vivaci.

divani dai colori vivaci

Quando ci rechiamo in negozio, tra cataloghi e prodotti esposti, non è raro sentirsi sommersi da mille dubbi. Non bisogna avere il timore, poi, di osare quando ci si domanda come scegliere il colore del divano, ma lasciatevi guidare dal vostro gusto. In abbinamento allo stile della camera, ma anche in base alle tinte di tendenza o in base alle esigenze, le scelte si dividono prettamente in colori vivaci, brillanti, colori neutripelle stampati.

Attenzione: un divano bianco in una casa con bambini piccoli, per esempio, visto che il candore avrebbe vita dura sotto l’assalto di pedate, cibo, giocattoli, non sarebbe una scelta oculata.

Come scegliere il colore del divano?

Come prima cosa, per scegliere i giusti abbinamenti dei colori del vostro nuovo divano, dovete valutare il resto dell’arredamento, scegliendone in primo luogo la luminosità. Le colorazioni più in voga sono il verde e il rosso. Il verde, nelle tonalità fluo, dona un tocco di luminosità all’ambiente; Il grigio e il rosso, specie se in tessuti moderni o in pelle, sono perfetti per stanze dalle linee moderne e con arredi bianchi o in acciaio.

Divani dai colori vivaciSe amate le scelte insolite e siete indecisi sul colore potreste optare per un divano cangiante, che spesso si riveste in velluto: il verde non è mai propriamente verde, il giallo nemmeno e così via. Alcuni colori, che altrimenti potrebbero apparire più “limitanti”, sono più versatili se declinati in pelle. Se sapete che cambierete spesso arredo o rinnoverete alcuni mobili, però, state lontani dalle sfumature calde come le rossastre e l’ocra.