Consigli di manutenzione per la tua cucina

Oggi vi proponiamo una carrellata di pratici e utili consigli per la manutenzione della tua cucina. A volte bastano piccoli accorgimenti per mantenerla sempre in ordine e pulita come il suo primo giorno di vita.

1. Su tutte le superfici usare solo panni morbidi e detergenti neutri.

Per la pulizia quotidiana della cucina utilizzare un panno morbido e del detergente neutro o un panno in microfibra inumidito a garanzia di una pulizia profonda senza l’utilizzo di detergenti chimici.

2. Non usare detergenti in polvere, pagliette abrasive o in acciaio.

Non servirsi di pagliette in acciaio o di prodotti contenenti paste abrasive o polveri che potrebbero compromettere irrimediabilmente la superficie dell’anta.

3. Non usare detersivi che contengono cloro (es. candeggina) o corrosivi.

Non porre a contatto della cucina prodotti chimici corrosivi che andrebbero a rovinare irrimediabilmente le finiture (acetone, ammoniaca, trielina, candeggina, soda caustica, acido muriatico, diluente, decalcificanti, pulitori per scarichi, acido cloridrico, sostanze pulitrici per argento, detergenti per forno, nafta e carburanti in generale, ecc.). Nel caso che alcuni di questi prodotti debbano necessariamente essere conservati all’interno di un mobile assicurarsi che il tappo sia sempre ben chiuso per evitare che i vapori corrosivi possano danneggiare i componenti in acciaio. Tenere sempre tali prodotti al di fuori della portata dei bambini. Non utilizzare macchine a vapore per la pulizia della cucina.
manutenzione

4. Per evitare il ristagno, asciugare sempre tutte le superfici.

Sulle superfici piane (es. piani, mensole, tavoli etc…) non lasciare oggetti (es. vasi, bottiglie, soprammobili in generale) fermi per lungo tempo, verificando l’assenza di ristagni tra la superficie e l’oggetto stesso.

5. Non usare vapore a 100°C o macchine per la pulizia a vapore.

Non utilizzare mai vapore a 100°. Qualora fosse necessario l’utilizzo di prodotti per la pulizia, rimuovere tempestivamente ogni residuo evitando il possibile formarsi di macchie e/o graffi seguendo sempre le indicazioni relative al prodotto utilizzato.

6.  Per gli elementi in acciaio usare solo panni morbidi.

Anche se forte e resistente, l’acciaio inox richiede comunque alcuni accorgimenti per una perfetta manutenzione, in particolare per evitare macchie e graffi.Togliere lo sporco normale con acqua (preferibilmente tiepida) e detersivo neutro, utilizzando un panno morbido o in microfibra. Asciugare accuratamente il piano con un panno morbido.

7. Per gli elettrodomestici seguire le istruzioni contenute nei manuali d’uso consegnati con l’apparecchio.

Tutti i nostri elettrodomestici sono selezionati tra quelli delle migliori ditte produttrici; aziende importanti che, oltre a fornire la garanzia sui loro prodotti (tutti a marchio CE), possono offrire anche un ottimo servizio di assistenza. Ogni richiesta di intervento va perciò direttamente rivolta ai centri di assistenza delle ditte costruttrici che si trovano indicati nei libretti e nei certificati di garanzia che accompagnano ciascun elettrodomestico.

8. Accendere la cappa ad ogni operazione di cottura.

Fumi, umidità e vapori possono a lungo danneggiare la cucina. Per combatterli è indispensabile accendere la cappa ad ogni operazione di cottura, quindi lavare i filtri metallici e sostituire periodicamente i filtri sintetici per mantenere l’apparecchio sempre in perfetta efficienza, come da indicazioni dei produttori delle cappe aspiranti.

9. Aprire la lavastoviglie solo quando si è completamente raffreddata.

I vapori emanati dalla lavastoviglie possono causare screpolature ai bordi, danneggiamento delle superfici, rigonfiamenti e il proliferare di muffe. Si raccomanda quindi di aprire la lavastoviglie solo quando è completamente raffreddata. Asciugare sempre eventuali gocce d’acqua.

10. Non appoggiare direttamente oggetti caldi sulle superfici.

Evitare comunque di appoggiare direttamente oggetti caldi sulla superficie del piano. Evitare il ristagno di liquidi in corrispondenza delle giunzioni tra top o con l’alzatina, oppure intorno al lavello o al piano cottura.

Fonte articolo:  venetacucine.com